Logo miaValVenosta.it

Val Venosta, Alto Adige

Val Venosta: la zona e le località

La Val Venosta (Vinschgau in tedesco) è una panoramica e soleggiata valle alpina nel settore occidentale dell'Alto Adige, in provincia di Bolzano, confinante ad ovest con il Cantone dei Grigioni in Svizzera e a nord con l’Austria.

Si tratta della più ampia ed estesa valle dell’Alto Adige, compresa fra Merano e il Passo Resia e fra le alte cime innevate del gruppo Ortles-Cevedale a sud e delle Alpi Venoste (Ötztaler Alpen) a nord, nel cuore del Parco Nazionale dello Stelvio. Si estende su una lunghezza di circa 80 km, inizialmente in direzione est-ovest da Naturno, ad ovest di Merano, fino a Prato allo Stelvio, quindi piega in direzione sud-nord fino al Passo Resia.

Nella valle centrale confluiscono alcune splendide valli alpine laterali, come la Val Martello e la Val di Solda da sud, la Val Senales e Val di Mazia da nord. La Val Venosta è circondata da alte vette innevate che superano i 3.000 metri di altezza e sono coperte da ghiacciai perenni, fra cui spiccano a sud il "Re" Ortles/Ortler (3.905 m, la montagna più alta dell’Alto Adige), il Gran Zebrù/Königspitze (3.851 m), la Cima Vertana/Vertainspitze (3.545 m) e la Cima Sternai/Hitere Eggenspitze (3.443 m), mentre a nord delimitano il confine con l'Austria le cime della Punta Lago Bianco/Weißseespitze (3.526 m), della Palla Bianca/Weißkugel (3.738 m), del Similaun (3.597 m) e dell'Altissima/Hohe Wilde (3.480 m). L’alta barriera delle cime circostanti trattiene a nord e a sud le nubi cariche di umidità, determinando un clima piuttosto mite e soleggiato che fa meritare alla Val Venosta la nomea di valle con 300 giorni di sole l’anno.
La Val Venosta è senza dubbio la più bella valle dell'Alto Adige, caratterizzata dal piacevole contrasto fra il clima mite del fondovalle, con le coltivazioni di mele ed albicocche, e le nevi perenni dei ghiacciai sulle cime del massiccio dell'Ortles, separati da verdeggianti boschi, prati, alpeggi, frutteti e vigneti. Meravigliosi frutteti si alternano a ripide pareti rocciose, boschi ombreggiati e alpeggi in fiore, con sullo sfondo le vette delle montagne innevate. La varietà dei suoi ambienti naturali rende la Val Venosta una meta ideale sia per gli amanti dell’escursionismo lungo facili percorsi e per gli alpinisti che si avventurano sulle più alte vette, che per le famiglie che amano passeggiare fra i boschi o effettuare escursioni in bicicletta o mountain bike. La valle è facilmente raggiungibile dalla Val d’Adige e da Merano e può essere attraversata con i moderni mezzi dell’efficiente trasporto pubblico, come il treno della Val Venosta, o “Vinschgerbahn”, inaugurato nel 2005, che attraversa lento e silenzioso la valle offrendo ampie vedute sulle montagne e i paesi circostanti.

Località

La Val Venosta è composta dai comprensori del Passo Resia/Reschenpass nella parte più settentrionale, dell’Alta Val Venosta e di Tubre/Taufers, dalla regione dell’Ortles e dai paesi che si alternano lungo la valle formando note località di villeggiatura come Silandro-Lasa, Castelbello-Ciardes e Laces-Val Martello. Numerosi sono i paesi e i centri storici da visitare lungo la valle, come Glorenza, Curon Venosta, Lasa, Laces, Malles, Martello, Prato allo Stelvio, Silandro, Sluderno, Stelvio, Castelbello-Ciardes. Fra i più importanti luoghi di attrazione turistica vi sono il Parco Nazionale dello Stelvio, i castelli e le fortezze, gli antichi sentieri lungo i canali d’irrigazione, nonché i comprensori sciistici sempre innevati nei mesi invernali. La Val Venosta è ad oggi una delle vallate più tranquille e meglio mantenute della provincia di Bolzano, essendo stata scoperta dal turismo solo in tempi recenti, ed offre numerosi masi, agriturismi e malghe dove soggiornare, assistere alla produzione di alimenti DOP e degustare i prodotti tipici locali. L’offerta ricettiva la rende una meta ideale per le vacanze in famiglia, data la presenza di numerosi alberghi per i bambini che organizzano gite in montagna a misura di bambino e visite ai castelli e ai musei della Val Venosta. Numerose sono le escursioni adatte a famiglie con bambini, dalle passeggiate lungo i vecchi canali di irrigazione ai sentieri percorribili con il passeggino o la bicicletta. Lo splendido paesaggio, l’ottimo clima e l’accoglienza di alberghi, agriturismi e case vacanza assicurano ai turisti meravigliose vacanze estive ed invernali.

Glorenza

D’estate

La Val Venosta è caratterizzata da una media di oltre 300 giorni di sole all’anno e da scarse precipitazioni, grazie alla presenza delle due grandi catene montuose del Gruppo Ortles-Cevedale, le Alpi Venoste che arrestano le nubi e garantiscono il sole nella valle. In estate è possibile svolgere numerose attività all’aria aperta, come escursioni lungo i sentieri del Parco Nazionale dello Stelvio che arrivano fino a 3.000 metri di altezza; passeggiate lungo i "Waalweg", sentieri lungo gli antichi canali di irrigazione che portavano l'acqua alle colture del fondovalle, ideali anche per i bambini; percorsi in bicicletta e mountain bike attorno al Lago Resia o lungo l’antica Via Claudia Augusta che corre parallela al fiume Adige o lungo i sentieri pianeggianti attraverso il paesaggio naturalistico del fiume; ma anche sport più avventurosi, come escursioni d'alta montagna e ai rifugi alpini, arrampicata, vie ferrate, sci alpinismo, cavallo, nordic walking e kite surf nel lago di Resia.
Il Parco Nazionale dello Stelvio, tra le aree protette più grandi e belle d’Europa, rappresenta il luogo ideale per le escursioni estive alla scoperta della fauna e della flora alpina. I centri visite del Parco forniscono informazioni sulla storia, la geologia, la fauna alpina e la cultura del territorio montano e suggerimenti per le attività escursionistiche e sportive per ogni stagione dell’anno. Il Consorzio del Parco Nazionale dello Stelvio, in collaborazione con le Guide Alpine convenzionate, organizza sia in estate che in inverno escursioni a carattere naturalistico per scoprire la natura e gli ambienti caratteristici della Val Venosta.
La Val Venosta è particolarmente adatta per vacanze famiglia in appositi "Familienhotels", uno dei quali gestito dal famoso campione di sci Gustav Thöni. Una meta consigliata per le famiglie in vacanza in Val Venosta è la Malga Tarres, nei dintorni di Laces, aperta sia d'inverno che d'estate, dove i bambini potranno trovare un asilo invernale sulla neve e un grande parco giochi estivo. Fra le escursioni per bambini in Val Venosta sono da non perdere anche il sentiero d’acqua Tarres-Joch e i “Waalweg”, facilissimi e panoramici sentieri lungo le antiche rogge per l’irrigazione.
Rinomate anche le vacanze benessere in Val Venosta, con trattamenti wellness che si basano su prodotti estivi locali come le albicocche, le fragole della Val Martello, le mele di Naturno o la polvere di bianco marmo di Lasa, con ottime qualità terapeutiche. Il marmo bianco di Lasa viene utilizzato negli hotel benessere come polvere per effettuare trattamenti di scrub o in piastre sottili per il massaggio con le pietre fredde, trattamento indicato per tonificare i muscoli e curare la fragilità capillare. Le albicocche vengono usate per ammorbidire le mani, mantenere la pelle elastica e ottenere un'abbronzatura uniforme, mentre l’olio di albicocca è ideale per mantenere lucidi i capelli, per le pelli secche e per prevenire le rughe. Le fragole vengono utilizzate per i bagni ai frutti di bosco e il latte e nelle maschere purificanti, mentre le mele sono ideali per un delicato scrub al viso e al corpo e per ottenere una pelle più idratata, o per un disintossicante e rilassante bagno alle mele. Non ultimi i bagni di fieno, utilizzati da secoli dalla popolazione contadina come rimedio casalingo a numerosi problemi fisici. Durante il bagno di fieno le erbe come l’arnica, la veronica, la camomilla di montagna e la piantaggine penetrano nella pelle grazie all’elevata temperatura sviluppata dal fieno che facilita l’apertura dei pori permettendo così ai principi attivi di agire nel miglior modo possibile. Un bagno di fieno disintossica e stimola il tessuto connettivo, il sistema nervoso vegetativo, la circolazione ed aiuta nel caso di reumatismi, contrazioni muscolari e nevralgie.

D’inverno

Le vacanze invernali in Val Venosta sono naturalmente all’insegna degli sport sulla neve: sci alpino, sci di fondo, snowboard, ma anche pattinaggio sul ghiaccio e snowkite praticabili sul Lago di Resia. La Val Venosta dispone di sei splendide località sciistiche, come Belpiano, Watles, Maseben, Trafoi, Malga Tarres, San Valentino alla Muta, tutte nel comprensorio sciistico "Ortler Skiarena" che si estende fino alla località svizzera di Mischuns e che permette di sciare tra una zona e l’altra utilizzando un solo skipass elettronico.
Gli appassionati di sci di fondo troveranno il loro luogo ideale nella splendida Vallelunga, ai piedi del ghiacciaio della Palla Bianca, mentre gli amanti degli sport avventurosi durante le giornate ventose possono provare lo snowkite sul lago di Resia, famoso tra gli appassionati di questo sport che qui possono trovare neve fresca e vento. Gli alpinisti troveranno silenziosi percorsi di sci alpinismo fra le cime innevate e cascate di ghiaccio su cui arrampicare.
Per i più piccoli l’avventura e il divertimento sulla neve si svolgono nei numerosi "asili sulla neve" e per i bambini oltre i 6 anni ci sono numerosi maestri di sci pronti ad insegnare loro a sciare divertendosi. Non mancano le occasioni per tour di sci escursionismo o con le racchette da neve, per discese in slittino e gite sulla neve in slitta o carrozza per l’intera famiglia. Nel periodo prenatalizio i mercatini dell’Avvento della Val Venosta vi attendono per un piacevole shopping fra le bancarelle illuminate immersi nell’incanto del Natale.

Leggi gli approfondimenti sulla storia, cultura e tradizioni e gastronomia della Val Venosta.